UN CENTRO DI RIABILITAZIONE PER LE LESIONI AL MIDOLLO SPINALE

Il progetto “Un Passo in Avanti” nasce per permettere alle persone con lesioni spinali causate da incidente stradale di affrontare un percorso di allenamento basato sull’uso dell’esoscheletro ReWalk e beneficiare così di tutti i miglioramenti fisici e psicologici che ne derivano. Il training è gratuito e dura 3 anni. Il progetto nasce da un'iniziativa dell'Università degli Studi di Roma “Foro Italico", che partecipa con la propria Fondazione Universitaria, in collaborazione con la Fondazione Ania.

ReWalk è un esoscheletro robotico che consente alle persone con lesione al midollo spinale di alzarsi in piedi, muovere dei passi in posizione ortostatica e, in fase avanzata, salire le scale. Grazie ai materiali usati, questo dispositivo è molto leggero; una volta indossato assicura massimo comfort e garantisce totale sicurezza. L’esoscheletro non sostituisce la carrozzina ma consente di trascorrere alcune ore della giornata in posizione verticale, deambulare, muoversi e interagire con l’ambiente circostante.  

L’obiettivo del progetto è offrire un allenamento gratuito che permetta alle persone con lesioni midollari non solo di imparare a usare l’esoscheletro, ma di proseguire l'allenamento per 3 anni in modo da mantenere i benefici ottenuti, potenziare le prestazioni, avere un supporto psicologico nel lungo periodo e ridurre tutte le problematiche fisiche e mentali che derivano dal trauma subito.
Per tutta la durata del progetto il Dipartimento di Psicologia dell'Università "La Sapienza" fornirà un sostegno psicologico con incontri, interviste e test prima e dopo il training.

1-un-passo-in-avanti.jpg

UN SISTEMA DI ALLENAMENTO INNOVATIVO

Tra i vari esoscheletri abbiamo scelto ReWalk per le specifiche tecniche e per l’approvazione ricevuta dalla FDA (Food and Drug Administration), sia in ambito riabilitativo che in ambito domestico.
Il nostro progetto si svolge in una palestra dedicata messa a disposizione dalla Fondazione Universitaria “Foro Italico”, quindi non in un ambiente sanitario. Questo offre una nuova opportunità di trattamento, perché il percorso si svolge in un contesto sportivo e dinamico al di fuori di quello riabilitativo sanitario tradizionale, con un approccio simile a un allenamento che aumenta la motivazione all'esercizio fisico.

Il nostro centro si può considerare alla stregua di una palestra per normodotati dove le persone con lesioni al midollo spianale possono svolgere un'attività aerobica in posizione ortostatica e beneficiare, come documentato da dati scientifici, di una serie di miglioramenti.

1-un-passo-in-avanti.jpg

COME FUNZIONA IL TRAINING GRATUITO

Il training gratuito consiste in 3 sessioni a settimana, della durata di circa 1 ora; per chi non risiede a Roma, tuttavia, c’è la possibilità di definire dei programmi di allenamento personalizzati. Durante le sessioni si familiarizza con l'esoscheletro e si apprendono le strategie necessarie a ottenere una buona performance. L'attività si svolge con la supervisione di 2 trainer specializzati. Elemento distintivo del programma è la possibilità offerta a più persone di affrontare l’addestramento insieme.

Per accedere al training gratuito è necessario sottoporsi alla visita medica specialistica e psicologica gratuita, che si svolge presso il nostro centro: una volta verificata l'idoneità all'uso dell'esoscheletro, si può iniziare subito il training. Si comincia con passaggi posturali ed esercizi con le canadesi, per trovare il controllo e l’equilibrio del tronco; in seguito si fanno delle prove per la verticalizzazione e per il “sit to stand”, ovvero s’impara a usare l’esoscheletro e a passare dalla posizione seduta alla posizione eretta con l'obiettivo di muovere i primi passi. Successivamente si lavora sulle fasi di mantenimento e perfezionamento dell'esercizio fisico adattato.