I nostri ragazzi

Leggi le testimonianze di chi ha affrontato il training con l’esoscheletro ReWalk e scopri la loro storia.


ANTONIO SPICA

Presidente dell’Associazione Access Emotion e Consigliere Nazionale ANGLAT

Ciao, sono Antonio Spica. Sono nato a Carini (PA) nel 1977 e sono cresciuto in un piccolo paesino di 5000 abitanti, Montelepre (PA). Ho vissuto in Sicilia fino all’età di 27 anni, quando una lesione midollare causata da un incidente in moto mi ha fatto perdere l’uso delle gambe. Vivendo questa nuova realtà ho imparato a riscoprire ogni giorno sensazioni fisiche generalmente date per scontate e sono entrato in contatto con le mie emozioni più profonde. La ricerca di una nuova consapevolezza di me stesso mi ha portato verso il cammino di Santiago, dove ho percorso 880 km in solitaria; un’esperienza profonda che mi ha dato l’idea di fondare in seguito la Access Emotion, un’associazione che promuove turismo accessibile, sport e integrazione sociale con un’attenzione particolare alle persone disabili e con bisogni speciali; l’obiettivo è quello di dare voce alle persone con disabilità, far superare loro le barriere e le resistenze mentali, e soprattutto spronare chi vive delle difficoltà perché non smetta di inseguire i propri sogni: l’importante è non perdere mai il desiderio, la voglia di crederci.

Io non ho mai smesso di credere che esistesse la possibilità di tornare a camminare, anche grazie a un ausilio tecnologico. Grazie al progetto “Un Passo in Avanti” ho realizzato questo sogno e ho potuto imparare a usare un esoscheletro che permette alle persone con lesioni spinali come me di alzarsi in piedi e camminare di nuovo. Questo sistema non è un sostituto della carrozzina, ma un modo diverso di fare ginnastica integrata allo sport. E, soprattutto, un mezzo per provare l’emozione di rialzarsi in piedi e fare due passi.